Diritto e Doveri dei Soci

I soci di GranoSalus sono coloro che, condividendo pienamente i fini e l'attività dell' associazione, intendono impegnarsi  per la loro realizzazione ed hanno presentato domanda scritta - ai  sensi dell' art 6 dello Statuto - accettata dal Consiglio Direttivo, dichiarando, a seconda che si tratti di produttori o consumatori:
di voler partecipare alla vita associativa;                                                         di non essere assoggettato in prevalenza a contratti di filiera o similari con i grandi trasformatori nazionali;
di accettare, pienamente e senza riserve, lo Statuto, i principi etici e culturali in esso contenuti, le delibere degli Organi Sociali, il Regolamento, le attività, le finalità e il metodo dell'Associazione GranoSalus, la prima associazione italiana che mette insieme produttori e consumatori.

Granosalus potrà provvedere a:

° Rappresentare, tutelare, difendere gli interessi dei propri Soci in ambito comunitario, nazionale, regionale;

° Tutelare i consumatori mediante politiche volte ad aumentare la trasparenza e migliorare la qualità sanitaria del grano, semole, farine, pasta, pane, etc;

° Salvaguardare il reddito dei produttori agricoli ed il valore delle loro produzioni, favorendo una redistribuzione del valore aggiunto lungo la filiera e un miglior funzionamento del mercato;

La nostra associazione è, dunque, un'istituzione a carattere autonomo, libero, apartitico e aconfessionale che non persegue scopi di lucro e vieta la distribuzione di utili, anche in forma indiretta.

Il Consiglio Direttivo, accertata l'esistenza dei requisiti statutari, a suo insindacabile giudizio, delibera sulla domanda entro sessanta giorni dalla presentazione della stessa. L'eventuale diniego deve essere comunicato e motivato, ed è comunque ammesso reclamo all'assemblea.
La qualifica di socio si perde per:
recesso; decadenza, esclusione o per causa di morte;
l'esclusione per gravi motivi, viene pronunciata dal Consiglio Direttivo contro il socio che commetta azioni ritenute disonorevoli per i principi dell'associazione o che, con la sua condotta, costituisca ostacolo al buon andamento della stessa, fomentando disagi o disordini. Da precisare che la esclusione non dà luogo a indennizzi o rimborsi di alcun genere.
Solitamente le prestazioni dei soci a favore dell'Associazione e le cariche sono gratuite, ad esclusione delle spese effettivamente sostenute per l'attività prestata. In ogni caso non è esclusa la possibilità di procedere all'assunzione di soci o terzi quando ciò sia necessario per sostenere e gestire l'attività dell'associazione.
In un'associazione regolarmente costituita tutti i soci hanno gli stessi diritti e doveri, e non è possibile prevedere soci con diritto di voto e altri senza diritto di voto in assemblea.
I soci hanno diritto di:
partecipare all'assemblea e di votare direttamente per l'approvazione e le modifiche dello Statuto, dei Regolamenti, per l'approvazione del bilancio annuale e per la nomina degli organi sociali dell'associazione e di impugnare le delibere degli organi sociali;
partecipare alla vita associativa e alle attività sociali;
ricevere periodicamente informazioni circa la vita associativa;
I soci hanno il dovere:
di rispettare il presente Statuto e i Regolamenti dell'Associazione;
di osservare le deliberazioni adottate dagli organi sociali;
di versare contributi per i bisogni dell'associazione e deliberati dal Consiglio Direttivo;
di mantenere un comportamento conforme alle finalità dell'Associazione GranoSalus.
Le quote associative e gli altri versamenti effettuati dai soci possono essere di qualsiasi entità e sono comunque a fondo perduto. In nessun caso, e quindi nemmeno in caso di scioglimento dell'Associazione, né in caso di esclusione o di morte dell'associato, si può dare luogo alla restituzione di quanto versato all'associazione.
I singoli associati non possono mai chiedere la divisione del patrimonio associativo o avanzare pretese sullo stesso, né dividersi i ricavi dell'associazione.