Durum Days, Granosalus: “Produttori stufi delle chiacchiere”

La tavola rotonda organizzata a Foggia per incrementare la competitività e sostenibilità della filiera nazionale del grano duro è sembrata una grande farsa, di cui i produttori sono ormai stufi. Il granaio d'Italia arretra. Perché? Il mezzogiorno  pur essendo il più grande bacino mondiale di grano duro sotto il profilo qualitativo, in particolare tossicologico, paragonabile solo all' area del Desert Durum americano, è infettato da organizzazioni sindacali che fanno finta di non saperlo. La CUN e la trasparenza non sono più un obiettivo strategico dei sindacati agricoli. E allora come far luce sulla qualità tossicologica e sui prezzi nazionali ed internazionali? La nuova parola d'ordine si chiama interprofessione, in barba al libero mercato.

Continua a leggere Durum Days, Granosalus: “Produttori stufi delle chiacchiere”

Stefàno interroga il Ministro, ma non interroga se stesso

Il Senatore Dario Stefàno, estensore del Disciplinare "Prodotti di Qualità Puglia" - un marchio di qualità collettivo comunitario che garantisce la qualità e l'origine del prodotto - si duole perché quando era Assessore regionale gli avevamo detto in tutte le salse di restringere i parametri tossicologici del marchio collettivo.

Continua a leggere Stefàno interroga il Ministro, ma non interroga se stesso

GranoSalus: Stop finzioni tra Coldiretti e Italmopa

 

A che servono le finzioni? Se il presidente di Italmopa afferma che la farina è “100% made in Italy a prescindere dall’origine del grano”, la replica della Coldiretti  non può limitarsi a dire che “il trucco di Italmopa non inganna i consumatori italiani” mentre la magica soluzione alle furbizie sarà la finta norma sull’etichettatura d’origine. 

Continua a leggere GranoSalus: Stop finzioni tra Coldiretti e Italmopa

Stop al grano marcio: valorizziamo grano sano del Sud!

Nella mitologia greca e latina Cerere e Demetra sono donne dal corpo florido con il capo cinto da corone di spighe di grano. Rappresentano la fertilità e la generosità della terra. La follia dell’uomo in cerca di denaro ha portato il grano nei Paesi freddi dove la neve lo fa crescere avvelenato dalle muffe. Mentre nel Sud Italia, terra d’elezione del grano, i dèmoni del nostro tempo cercano il petrolio, distruggendo l’ambiente. E’ tempo di dire basta: il grano deve tornare nel Mediterraneo, che è la terra di Cerere e Demetra, dove cresce sano sotto un sole generoso.

_______________

Continua a leggere Stop al grano marcio: valorizziamo grano sano del Sud!

Made in Italy: Granosalus non contesta livello contaminanti, ma la presenza

L’associazione GranoSalus comunica che, nello spirito dello Statuto Sociale e delle deliberazioni del Consiglio di Amministrazione ha concluso il primo ciclo di analisi sui contaminanti della pasta secca in commercio con i marchi di alcuni importanti produttori operanti in Italia. Non si contestano i livelli di contaminazione, entro i limiti di legge, ma la presenza stessa di queste sostanze nel cibo.

Continua a leggere Made in Italy: Granosalus non contesta livello contaminanti, ma la presenza

Lo dicono le analisi: Don, Glifosate e Cadmio presenti negli spaghetti

Ormai lo dicono le analisi, quelle vere che non mettono le stellette, come fa Altroconsumo, ma attribuiscono dei numeri reali ai contaminanti più pericolosi presenti quotidianamente sulle nostre tavole. In tutte le marche sono presenti Don, Glifosate e Cadmio entro i limiti di legge per gli adulti. Almeno due marche di spaghetti superano i limiti di Don per la tutela della salute dei bambini. Confermata attività di miscelazione tra grani esteri e nazionali. Solo il piombo è risultato assente dalle analisi. Dubbi sul marchio di Puglia: garantisce per davvero il 100% dell’ origine del grano?

Continua a leggere Lo dicono le analisi: Don, Glifosate e Cadmio presenti negli spaghetti

CETA, ok dal Parlamento Europeo: impatto per nostra agricoltura

Dopo il naufragio del trattato con gli Stati Uniti, è stato approvato l' unico accordo commerciale di libero scambio tra Ue (500 milioni di persone) e Canada (30 milioni di persone), che fungerà da cavallo di Troia per le multinazionali americane.

Questo significa che l’Europa (e soprattutto l’Italia) sarà letteralmente invasa dal grano duro canadese, più di quanto lo è stata sino ad oggi!

Continua a leggere CETA, ok dal Parlamento Europeo: impatto per nostra agricoltura

GranoSalus controreplica alla CIA: “Dal giudice siamo andati noi, non voi”

E’ sempre polemica tra la CIA e GranoSalus. La CIA ricorda di aver condotto battaglia per la tutela del grano duro pugliese e, in generale del Sud Italia. Ma GranoSalus gli rinfaccia “i fatti e misfatti della Commissione prezzi della Camera di Commercio di Foggia”. E aggiunge: “I rappresentanti della CIA non erano forse presenti in Commissione insieme a tutte le altre sigle? Presto potremmo essere costretti a saperlo tramite qualche giudice”.

Continua a leggere GranoSalus controreplica alla CIA: “Dal giudice siamo andati noi, non voi”

Grano duro/ Lettera di GranoSalus a Mattarella: “La UE distrugge l’agricoltura e la nostra salute”

Invece di bloccare l’importazione di grano duro avvelenato dal glifosato e dalle micotossine, l’Unione Europea vuole reintrodurre il Set aside, ovvero i premi per gli agricoltori che abbandoneranno i terreni. Bruxelles non fa gli interessi dell’agricoltura sana e, di fatto, agevola gli speculatori che fanno soldi con i grani tossici: grani che avvelenano gli ignari consumatori con pasta, pane, pizze, cus-cus. farine, semole, dolci e via continuando piene di sostanze che danneggiano la salute. Perché è necessario che il presidente della Repubblica Mattarella sappia come stanno le cose. (In fondo la risposta del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella)

Continua a leggere Grano duro/ Lettera di GranoSalus a Mattarella: “La UE distrugge l’agricoltura e la nostra salute”

A Stornarella nessuna risposta dalla Mongiello.

Ieri c’è stato un incontro per la sicurezza alimentare al comune di Stornarella organizzato dall’ amministrazione comunale e dal consigliere delegato Anna Maria Magaldi, socio GranoSalus. Durante i lavori è stata presentata anche l’ iniziativa di una cooperativa locale che ha cominciato a produrre primi lotti di pasta con grano locale.

Continua a leggere A Stornarella nessuna risposta dalla Mongiello.