Gran Galà di grano estero a Bari, Molfetta, Barletta e Manfredonia. In arrivo 1 milione di quintali! (1° parte)

Settimana molto particolare quella in corso nei porti pugliesi, specie a Bari, dove la bravura dei singoli importatori sarà protagonista dei loro graditi ospiti, le navi di grano, con la premiazione per le provenienze più disparate. In arrivo circa 1 milione di quintali! Nel frattempo il Ministro Lorenzin promette voto contrario al glifosate, ma senza fare controlli ai porti per non disturbare le manovre del Gran Galà. Mentre Michele Emiliano, governatore regionale, sgomita con D'Alema sulle scelte di politica nazionale preoccupandosi non dei controlli ai porti, che riguardano la salute di tutti, ma di  costituire alle politiche una lista civica nazionale da affiancare al Pd, per aiutare Renzi a vincere le elezioni... Ecco perché la politica arriva sempre dopo la magistratura!

Continua a leggere Gran Galà di grano estero a Bari, Molfetta, Barletta e Manfredonia. In arrivo 1 milione di quintali! (1° parte)

Glifosate nel grano e nella pasta, GranoSalus: “Dopo l’Ordinanza dei giudici di Roma, l’ Italia applichi principio di salvaguardia di protezione della salute”

Il Governo italiano, dopo l' Ordinanza dei giudici del Tribunale di Roma che ha rigettato il reclamo degli industriali della pasta contro GranoSalus, deve interpretare autenticamente il suo decreto, applicare il principio di salvaguardia della salute dei consumatori previsto dall’ Art. 23 Direttiva 2001/18/CE del 12 marzo 2001 e bloccare l'ingresso di navi di grano straniero al glifosate come dovere di prudenza

Continua a leggere Glifosate nel grano e nella pasta, GranoSalus: “Dopo l’Ordinanza dei giudici di Roma, l’ Italia applichi principio di salvaguardia di protezione della salute”

Il Fipronil fa male alle pulci ma fa scattare gli arresti, il Glifosate fa male all’ uomo ma lascia a piede libero…

 

E' davvero strano il sistema di allerta europeo. In Europa funziona anche su molecole più innocue come il Fipronil. In Italia è un optional, specie se le molecole sono più importanti. Un sistema che varia a seconda degli interessi in gioco... All' estero, se le uova si scoprono contaminate da un insetticida vietato non solo vengono ritirate dal mercato ma scattano pure gli arresti.  In Italia, invece, se si scopre che il grano estero è contaminato da un erbicida vietato, le cui tracce residuano nei derivati (pasta, pane, etc), non solo è lecito farlo circolare sul mercato, ma gli importatori la fanno franca...ogni volta anche di fronte alle Procure. L' Italia nega le contaminazioni da Fipronil ma annuncia un piano di campionamenti su uova, ovoprodotti e carni di pollame che verrà attuato in via cautelativa, anche in assenza di segnalazioni specifiche. Sul Glifosate, invece, nonostante le numerose segnalazioni, e sebbene vi sia il divieto, nessun piano di campionamento cautelativo è stato predisposto dalle autorità sanitarie sui grani d'importazione e suoi derivati... Paradossale! Cosa spinge le autorità sanitarie ad adottare due pesi e due misure diverse?

Continua a leggere Il Fipronil fa male alle pulci ma fa scattare gli arresti, il Glifosate fa male all’ uomo ma lascia a piede libero…