Gentiloni a Bari chiede collaborazione istituzionale, ma non garantisce quella dei ministri

Serve un impegno istituzionale perchè abbiamo alle spalle anni di solitudine del Sud. Con queste parole un pò fredde il premier Gentiloni ha offerto in fiera più lavoro al mezzogiorno...dimenticando che a pochi passi da lui nel porto di Bari il lavoro al mezzogiorno agricolo viene scippato, insieme alla salute dei consumatori
Continua a leggere Gentiloni a Bari chiede collaborazione istituzionale, ma non garantisce quella dei ministri

A tu per tu con Barbieri, giornalista dell’ Oltrepò Pavese che si stufa facilmente specie a ferragosto

 Attilio Barbieri, giornalista di Libero e blogger, non ama il confronto in tema di grano, pasta, contaminanti e relativi pronunciamenti dei Tribunali, nemmeno quando si prova a mettere in discussione la (vera) etichettatura per riconoscere il (vero) made in Italy. Il paladino del made in Italy, nel raccontare quel che fa comodo a lui, spesso va in fumo e si difende arrampicandosi sugli specchi o attribuendo baggianate a GranoSalus, l’unica associazione in Italia che ha scoperto il vaso di Pandora sul grano. E quando si stufa è pronto a bannare chi cerca di stanarlo per far emergere le sue proverbiali contraddizioni o il suo silenzio. Un bell’ esempio di informazione libera…ma non dai pregiudizi. Pronto il reclamo all' Ordine nazionale dei giornalisti  Continua a leggere A tu per tu con Barbieri, giornalista dell’ Oltrepò Pavese che si stufa facilmente specie a ferragosto

Al porto di Pozzallo arriva grano canadese al glifosate, ma le autorità lo ignorano

Al porto di Pozzallo è arrivata una nave di grano duro canadese al glifosate proveniente da Montreal. Il carico, secondo fonti attendibili, è pari a 190 mila quintali e la qualità media. Il controllo analitico dell' Ufficio di Sanità Marittima (Usmaf) non c'è stato, specie sul glifosate, e dal 28 luglio sono iniziate le operazioni di scarico. Del resto, il Ministero della Salute, da cui dipende l'Usmaf, non sembra aver inserito il glifosate nel protocollo dei pesticidi da ricercare, sebbene ne abbia vietato l'uso in pre raccolta in Italia.

Continua a leggere Al porto di Pozzallo arriva grano canadese al glifosate, ma le autorità lo ignorano

La finta etichettatura d’origine della pasta? “Rischio boomerang per produttori e consumatori”

Il via libera dell' Italia alla sperimentazione sull’ etichettatura d'origine delle materie prime sulle confezioni di pasta potrebbe comportare una procedura d’infrazione per l' Italia. La Commissione Ue non si è ancora pronunciata ed il decreto  entrerà in vigore tra 180 giorni... a gennaio 2018 ovvero prima delle elezioni. Perchè forzare politicamente Bruxelles anche a rischio di una infrazione? In realtà il PD è meglio che respinga l'accordo CETA viste le minacce dei canadesi pronti a sollevare la questione al WTO

Continua a leggere La finta etichettatura d’origine della pasta? “Rischio boomerang per produttori e consumatori”

Pasta: Granosalus accusa Ilfattoalimentare, “Nasconde le verità del Tribunale”

Il Tribunale di Roma conferma le ragioni di GranoSalus e smentisce le accuse diffamatorie sostenute dagli industriali pastai e riprese dal Fattoalimentare. I riscontri analitici sono validi, ma la rivista online non da notizia ai suoi lettori della storica Ordinanza Tribunale Roma, nascondendo così la verità sulle analisi. Possiamo definirla informazione indipendente?

Continua a leggere Pasta: Granosalus accusa Ilfattoalimentare, “Nasconde le verità del Tribunale”

Grano: il porto di Bari veste glifosate…ma sindacati e parlamentari lo sanno?

A Bari è arrivata una nuova nave carica di grano canadese al glifosate, ma i sindacati e i parlamentari non lo sanno. A loro sfugge un particolare:  una nave prima di essere scaricata deve essere analizzata. E sfugge altresì che il glifosate è un analita escluso dai residui di pesticidi. In Italia è vietato, non deve trovarsi nel grano, tuttavia sulle navi non è obbligatorio cercarlo. Ma quando il grano esce dal porto sdoganato e diventa grano europeo può circolare liberamente anche se arricchito di glifosate. Assurdo! A che serve allora il folclore davanti al porto? Gli artigli alla speculazione non si spuntano con picchetti fasulli davanti ai porti, ma con azioni politiche e giudiziarie nelle sedi appropriate. La tutela dei consumatori è una cosa seria. GranoSalus docet Continua a leggere Grano: il porto di Bari veste glifosate…ma sindacati e parlamentari lo sanno?

Rivoluzione del cibo, Granosalus: “la signora Maria rilancerà il grano del mezzogiorno”

La rivoluzione del cibo passa attraverso il potere di scelta. La signora Maria rappresenta  il consumatore medio italiano attento alle informazioni che sta rapidamente cambiando le sue abitudini alimentari. E che ogni giorno ci scrive per sapere che pasta mangiare...

Continua a leggere Rivoluzione del cibo, Granosalus: “la signora Maria rilancerà il grano del mezzogiorno”

GranoSalus in Conferenza stampa alla Camera dei Deputati: “Sì ad una dieta senza bufale”

La dieta mediterranea, patrimonio mondiale dell’ umanità, mette alla base della piramide i cereali e i suoi derivati, ma per diventare la Ferrari dell’ economia agricola del Mezzogiorno deve essere autentica.

Continua a leggere GranoSalus in Conferenza stampa alla Camera dei Deputati: “Sì ad una dieta senza bufale”

Mercato del Grano, sicurezza alimentare e sanità pubblica

Si è svolto sabato 11 marzo, a Genzano di Lucania, un incontro interregionale tra esperti per parlare di mercato del grano nel Mezzogiorno, di politiche europee, sicurezza alimentare e sanità pubblica. Che rischi corrono i consumatori se mangiano pane, pasta e tutti gli altri derivati del grano se la provenienza di quest'ultimo non è italiana? E i produttori di grano come vengono salvaguardati dall' Unione europea?

Continua a leggere Mercato del Grano, sicurezza alimentare e sanità pubblica

GranoSalus: a Melfi per parlare di grano salubre

Scarica  gli atti del convegno: Documento-finale-Convegno-di-Melfi

La responsabilità sociale che hanno i produttori di materie prime salubri del mezzogiorno non può fermarsi in nome di una globalizzazione selvaggia, specie quando il perdurante traffico di grano straniero di dubbia qualità e provenienza continua ad invadere i nostri porti senza alcun controllo.
Continua a leggere GranoSalus: a Melfi per parlare di grano salubre

Sovranità alimentare e Sussidiarietà, due facce di una stessa medaglia

Se la Sovranità alimentare è il diritto dei popoli ad un cibo salubre, la sussidiarietà può essere lo strumento attraverso cui si realizza questo obiettivo.

La crescente  richiesta di partecipazione dei cittadini alle decisioni e alle azioni che riguardano la cura di interessi aventi rilevanza sociale, come la salute pubblica, dopo la riforma del Titolo V, ha la sua legittimazione nella nostra legge fondamentale.

Continua a leggere Sovranità alimentare e Sussidiarietà, due facce di una stessa medaglia

Grano Canadese? Spesso un rifiuto speciale per le nostre tavole

Lo racconta Andrea Di Benedetto che, da anni, si occupa dei problemi del grano duro e di micotossine. Se arrivano rifiuti speciali lo dobbiamo all’Unione Europea. Dal 2006, in seguito alle pressioni delle lobby, è consentito l’arrivo di grani duri che in altre parti del Mondo vengono smaltiti come rifiuti tossici. Il problema vale per tutti i consumatori europei ma, in particolare, per gli italiani. Soprattutto per gli abitanti del Sud Italia che, in media, tra pasta, pane, pizze, dolci ingeriscono ogni anno 130 chilogrammi di derivati del grano. Da qui l’aumento di  patologie autoimmuni. E anche la Gluten sensitivity, scambiata per Celiachia

Continua a leggere Grano Canadese? Spesso un rifiuto speciale per le nostre tavole