Durum Days, Granosalus: “Produttori stufi delle chiacchiere”

La tavola rotonda organizzata a Foggia per incrementare la competitività e sostenibilità della filiera nazionale del grano duro è sembrata una grande farsa, di cui i produttori sono ormai stufi. Il granaio d'Italia arretra. Perché? Il mezzogiorno  pur essendo il più grande bacino mondiale di grano duro sotto il profilo qualitativo, in particolare tossicologico, paragonabile solo all' area del Desert Durum americano, è infettato da organizzazioni sindacali che fanno finta di non saperlo. La CUN e la trasparenza non sono più un obiettivo strategico dei sindacati agricoli. E allora come far luce sulla qualità tossicologica e sui prezzi nazionali ed internazionali? La nuova parola d'ordine si chiama interprofessione, in barba al libero mercato.

Continua a leggere Durum Days, Granosalus: “Produttori stufi delle chiacchiere”

Granosalus: per Coldiretti il grano canadese è buono se non è anziano

In un articolo apparso oggi sulla Gazzetta del Mezzogiorno il direttore di Coldiretti Basilicata focalizza l'attenzione sull'età dei grani importati, ma non sulla loro qualità tossicologica. Il direttore dimentica, forse, che un buon grano si può conservare a lungo come si faceva un tempo nelle nostre fosse. Nessuna azione concreta a tutela del principio di precauzione.

Continua a leggere Granosalus: per Coldiretti il grano canadese è buono se non è anziano

Sicurezza alimentare, GranoSalus: “Una priorità rispetto al bussiness”

Alla luce del perdurante traffico di grano straniero di dubbia qualità che continua ad invadere i nostri porti senza alcun controllo, la sicurezza alimentare ha un ruolo prioritario rispetto all’ economia oppure no? Sono questi gli interrogativi che l' Associazione Granosalus lancerà nell' evento di Scafati

Continua a leggere Sicurezza alimentare, GranoSalus: “Una priorità rispetto al bussiness”

Filiera: il nuovo accordo Barilla low cost piace alla Mongiello

Un prezzo minimo stabilito di 28 euro a quintale e la garanzia della qualità del grano duro italiano, sono i presunti vantaggi che derivano dai nuovi contratti nazionali di coltivazione, per la prima volta triennali (2017-2019), siglati oggi tra Barilla e gli agricoltori pugliesi nello stabilimento di Foggia. Entusiasta del low cost la parlamentare Mongiello, mentre Cargill è più generosa di Barilla e paga il grano duro messicano di qualità 60$ al quintale...

Continua a leggere Filiera: il nuovo accordo Barilla low cost piace alla Mongiello

Stefàno interroga il Ministro, ma non interroga se stesso

Il Senatore Dario Stefàno, estensore del Disciplinare "Prodotti di Qualità Puglia" - un marchio di qualità collettivo comunitario che garantisce la qualità e l'origine del prodotto - si duole perché quando era Assessore regionale gli avevamo detto in tutte le salse di restringere i parametri tossicologici del marchio collettivo.

Continua a leggere Stefàno interroga il Ministro, ma non interroga se stesso

GranoSalus in Conferenza stampa alla Camera dei Deputati: “Sì ad una dieta senza bufale”

La dieta mediterranea, patrimonio mondiale dell’ umanità, mette alla base della piramide i cereali e i suoi derivati, ma per diventare la Ferrari dell’ economia agricola del Mezzogiorno deve essere autentica.

Continua a leggere GranoSalus in Conferenza stampa alla Camera dei Deputati: “Sì ad una dieta senza bufale”

Mercato del Grano, sicurezza alimentare e sanità pubblica

Si è svolto sabato 11 marzo, a Genzano di Lucania, un incontro interregionale tra esperti per parlare di mercato del grano nel Mezzogiorno, di politiche europee, sicurezza alimentare e sanità pubblica. Che rischi corrono i consumatori se mangiano pane, pasta e tutti gli altri derivati del grano se la provenienza di quest'ultimo non è italiana? E i produttori di grano come vengono salvaguardati dall' Unione europea?

Continua a leggere Mercato del Grano, sicurezza alimentare e sanità pubblica

GranoSalus: Audizione in IV Commissione Regionale

Dopo la pubblicazione delle analisi sulla pasta GranoSalus – l’associazione che raccoglie produttori di grano duro delle Regioni del Sud Italia e consumatori – è stata audita in IV Commissione Regionale. All'audizione erano presenti vari consiglieri regionali. Ecco il pdf  doc x iv commissione sanità

Continua a leggere GranoSalus: Audizione in IV Commissione Regionale

Lo dicono le analisi: Don, Glifosate e Cadmio presenti negli spaghetti

Ormai lo dicono le analisi, quelle vere che non mettono le stellette, come fa Altroconsumo, ma attribuiscono dei numeri reali ai contaminanti più pericolosi presenti quotidianamente sulle nostre tavole. In tutte le marche sono presenti Don, Glifosate e Cadmio entro i limiti di legge per gli adulti. Almeno due marche di spaghetti superano i limiti di Don per la tutela della salute dei bambini. Confermata attività di miscelazione tra grani esteri e nazionali. Solo il piombo è risultato assente dalle analisi. Dubbi sul marchio di Puglia: garantisce per davvero il 100% dell’ origine del grano?

Continua a leggere Lo dicono le analisi: Don, Glifosate e Cadmio presenti negli spaghetti

GranoSalus a Martina: “Assicuriamo salute consumatori, così garantiremo reddito produttori”

La seconda trovata del Mipaaf, dopo i contratti di filiera della fame, che accontentano le diete iperproteiche degli industriali, è quella di garantire un po’ di gettito anche alle assicurazioni.

Continua a leggere GranoSalus a Martina: “Assicuriamo salute consumatori, così garantiremo reddito produttori”

Grano, le richieste dei produttori e consumatori a Ministro e Regioni

Speravamo di poter parlare direttamente al Ministro Martina, per rappresentargli il pesante quadro della situazione del Grano duro nel mezzogiorno, da cui si ricava la famosa pasta italiana, ma non è stato possibile incontrarlo a Matera ieri. Lo ha dichiarato Saverio De Bonis, presidente dell’ Associazione GranoSalus.

Ecco il documento che arriverà al Ministro: (Documento-finale-Convegno-di-Melfi)

Continua a leggere Grano, le richieste dei produttori e consumatori a Ministro e Regioni

L’ etichettatura della pasta solleva le preoccupazioni canadesi

Il Canada ha sollevato alcune preoccupazioni contro Roma riguardo l'etichettatura della pasta. Il piano dell’Italia di richiedere che sia etichettato il paese d’origine per la pasta allarma le autorità canadesi. Il ministro dell’agricoltura del Canada ha parlato di una mossa che sta allarmando gli esportatori di grano canadesi proprio mentre l’accordo di libero scambio otteneva l’approvazione europea.

Continua a leggere L’ etichettatura della pasta solleva le preoccupazioni canadesi