Il diritto di sapere da dove arriva il grano è un diritto al benessere dei consumatori. Ma non è l’unico!

Sapere cosa mettiamo in tavola è un diritto sacrosanto dei consumatori. Non c'è dubbio! Ma siamo proprio sicuri che la (finta) etichettatura preparata a fini elettorali dal Governo sia la vera soluzione? La vera informazione utile al benessere dei consumatori è quella di cui parla Carlo Petrini o ciò che sostiene da tempo GranoSalus?

Continua a leggere Il diritto di sapere da dove arriva il grano è un diritto al benessere dei consumatori. Ma non è l’unico!

Al Gran Galà di Molfetta, Barletta e Manfredonia si festeggia con navi più piccole. (2° parte)

Lo sbarco di navi estere di grano prosegue negli altri porti di Molfetta, Barletta e Manfredonia. Anche se le navi sono più piccole rispetto a Bari, al Gran Galà dei porti minori la bravura dei singoli importatori sarà protagonista dei loro graditi ospiti, le navi di grano, con la premiazione per le provenienze da Russia (4 navi), Moldavia (1 nave) e Francia (1 nave). Insieme alle navi del porto di Bari i volumi complessivi superano un milione di quintali!

Continua a leggere Al Gran Galà di Molfetta, Barletta e Manfredonia si festeggia con navi più piccole. (2° parte)

Alluminio e vetro negli spaghetti esportati. Ocratossina nei chicchi di grano pre cotti

Allerta alimentare in Irlanda per eccesso di alluminio negli spaghetti italiani e allerta alimentare in Germania per frammenti di vetro negli spaghetti italiani. In Francia chicchi di grano italiano precotti contaminati da ocratossina. Dall' Italia silenzio assordante rispetto a molti Paesi che aderiscono come noi al Sistema rapido di allerta (Rasff) e che ogni settimana diffondono i nomi, le marche e le foto dei prodotti oggetto di richiamo e di allerta.

Continua a leggere Alluminio e vetro negli spaghetti esportati. Ocratossina nei chicchi di grano pre cotti

Due navi in arrivo dal Canada. Saranno le ultime per quest’anno? In arrivo anche nuovi test

Mentre ancora non si riesce a svuotare la gigantesca nave proveniente dal Canada PYXIS OCEAN (foto sopra) presente al porto di Bari da circa 20 giorni, ecco che sono in arrivo altre due navi canadesi già impegnate da mesi. Saranno le ultime? Chissà! Staremo a vedere. La domanda di grano canadese contaminato sta scendendo, grazie a GranoSalus, ed è sempre più difficile vendere grano contaminato. Specie se ci sono tracce di glifosato. A meno che i mugnai non vogliano smettere di produrre semole e i pastifici non vogliano smettere di produrre pasta! Lo vedremo comunque nei prossimi Test GranoSalus, in arrivo insieme alle prossime navi

Continua a leggere Due navi in arrivo dal Canada. Saranno le ultime per quest’anno? In arrivo anche nuovi test

GranoSalus agli industriali: dopo la sconfitta in Tribunale vogliamo la pasta con grano italiano

Dopo la sonora sconfitta in Tribunale di Aidepi, l’ associazione guidata da Barilla che raccoglie gli industriali della pasta, non servono proclami per proseguire nella lotta a difesa di industrie e lavoratori o messaggi rassicuranti sul grano estero scomodando Bebe Vio, ma è necessario dare agli italiani una pasta senza grani contaminati. E' sufficiente il grano dorato italiano? 

Continua a leggere GranoSalus agli industriali: dopo la sconfitta in Tribunale vogliamo la pasta con grano italiano

A Manfredonia via vai di navi di grano duro: “Chi sono i veri africani per gli speculatori?”

A Manfredonia procede il via vai di navi. La nave proveniente dalla Russia Petrobulk che ha già scaricato grano russo o kazako destinato a Moderne Semolerie Italiane Spa con sede in Foggia, è ripartita per Varna. Adesso una nuova nave sta caricando il nostro 'granosalus' per portarlo in Tunisia. Insomma, l'attitudine degli operatori del commercio - in questo folle mondo globale - sembrerebbe quella d' importare grano tossico da far mangiare ai consumatori italiani ed esportare grano sano nel nord africa per il cuscus. Chi sono allora i veri africani? Per la speculazione siamo tutti africani! Specie ad Altamura 

Continua a leggere A Manfredonia via vai di navi di grano duro: “Chi sono i veri africani per gli speculatori?”

Glifosate nel grano e nella pasta, GranoSalus: “Dopo l’Ordinanza dei giudici di Roma, l’ Italia applichi principio di salvaguardia di protezione della salute”

Il Governo italiano, dopo l' Ordinanza dei giudici del Tribunale di Roma che ha rigettato il reclamo degli industriali della pasta contro GranoSalus, deve interpretare autenticamente il suo decreto, applicare il principio di salvaguardia della salute dei consumatori previsto dall’ Art. 23 Direttiva 2001/18/CE del 12 marzo 2001 e bloccare l'ingresso di navi di grano straniero al glifosate come dovere di prudenza

Continua a leggere Glifosate nel grano e nella pasta, GranoSalus: “Dopo l’Ordinanza dei giudici di Roma, l’ Italia applichi principio di salvaguardia di protezione della salute”

Granosalus: “Rigettato il reclamo dei pastai”. Scongiurati risvolti censori. Ecco l’Ordinanza dei giudici

Prosegue il braccio di ferro con i pastai che si chiude con una seconda vittoria in Tribunale di GranoSalus. L’associazione aveva denunciato la presenza di sostanze contaminanti in otto marche di spaghetti. Di tutta risposta, i pastai avevano chiesto misure cautelari al Tribunale di Roma per imbavagliare il diritto all' informazione. Ma secondo i giudici, trattandosi di temi di tale delicatezza e rilevanza per la salute pubblica, nessuna censura sarebbe ammissibile. Industriali condannati al pagamento delle spese di 1° e 2° grado. Sconfessate le tesi di alcuni webeti

Continua a leggere Granosalus: “Rigettato il reclamo dei pastai”. Scongiurati risvolti censori. Ecco l’Ordinanza dei giudici

Dalla Russia grano duro al porto di Manfredonia. Possiamo stare tranquilli sull’assenza di radioattività?

Nave sorpresa a scaricare grano proveniente dal porto russo di Yeysk. La General Cargo sventola il vessillo russo, ma il grano potrebbe essere kazako. E’ partita dalla Russia il 19 settembre alle ore 4:00 ed è arrivata a Manfredonia il 2 ottobre 2017, alle ore 8:30. L' ombra di zone di coltivazione in cui in passato vi sono stati programmi di sviluppo nucleare, dunque, con probabili rischi di radioattività. Ignoto il destinatario del carico.

Continua a leggere Dalla Russia grano duro al porto di Manfredonia. Possiamo stare tranquilli sull’assenza di radioattività?

Controlli Glifosato, GranoSalus: “Coldiretti apre tardivamente e timidamente”

Dopo le nostre sollecitazioni sul glifosato, che hanno informato l'opinione pubblica, finalmente Coldiretti apre il sipario sui mancati controlli del glifosato nelle navi. Era ora! Lo fa in ritardo, dopo che ormai quel grano è quasi tutto arrivato, e lo fa timidamente con un articolo in risposta agli industriali Aidepi in cui invece di affrontare il tema del divieto preferisce lo sconto sui limiti...

Continua a leggere Controlli Glifosato, GranoSalus: “Coldiretti apre tardivamente e timidamente”

La pasta in pasto alla legge? Ecco perché si può fare anche con il grano tenero! Chi controlla?

La legislazione italiana, al fine di preservare la tradizione della pasta, ha obbligato per oltre 30 anni l’impiego esclusivo della semola di grano duro nella produzione di pasta secca (Legge n. 580 del 1967 e successive modifiche). Solo grano duro. Tuttavia da quindici anni è stata autorizzata la commercializzazione di pasta ottenuta da grano tenero o misto. Dunque, le navi di grano tenero straniero che arrivano nei nostri porti potrebbero essere utilizzate oltreché per produrre pane, biscotti, dolci e focacce, anche per produrre pasta. La famosa pasta italiana...E chi controlla in Italia quanto grano tenero c'è nella pasta di grano duro?

Continua a leggere La pasta in pasto alla legge? Ecco perché si può fare anche con il grano tenero! Chi controlla?

Guerra del grano, Granosalus: “Se non parte la CUN, pronti a divulgare all’estero”. Cosa dice l’Antitrust?

La guerra del grano si fa sempre più incandescente. Gli industriali sono preoccupati del calo del 4% delle vendite all' estero di pasta, ma se l' Italia non si attrezza a controllare tutte le porcherie importate e a difendere, classificare e valorizzare la qualità della sua materia prima, come avviene nel resto del mondo, saremo costretti ad informare anche i consumatori stranieri di pasta su quello che realmente c'è in ogni busta. Il nostro grano  ha i numeri giusti: ZERO CONTAMINANTI...Cosa dice l' Antitrust nel suo parere sul decreto CUN?

Continua a leggere Guerra del grano, Granosalus: “Se non parte la CUN, pronti a divulgare all’estero”. Cosa dice l’Antitrust?